Rapinarono e violentarono una prostituta: 14 anni in due

Condanna in rito abbreviato per un italiano e un marocchino di 30 e 28 anni
Quattordici anni di condanna in due nonostante il rito abbreviato, sette a testa per un italiano di Mariano Comense, 30 anni, e per un marocchino di 28 anni residente a Muggiò (Monza e Brianza).
L’accusa – pm Massimo Astori – ha contestato loro una violenza sessuale con rapina e sequestro di persona ai danni di una prostituta, attirata con l’inganno e poi stuprata e privata di ori e gioielli, oltre che della borsetta e dei contanti. Un fatto che risale alla notte tra il 25 e il 26 gennaio del 2014.
Secondo quanto ricostruito dalla pubblica accusa, il marocchino si sarebbe messo al volante di una Smart ForFour (quattro posti) e, con l’amico nascosto tra i sedili anteriori e posteriori, avrebbe avvicinato una prostituta lungo la Statale dei Giovi a Cermenate.
Qui, dopo aver pattuito il compenso per una prestazione sessuale, l’avrebbe fatta salire in macchina per appartarsi.
Solo a questo punto sarebbe comparso il secondo uomo, che da dietro avrebbe bloccato la donna al sedile, impedendole ogni tentativo di fuga. La donna tentò prima di tirare il freno a mano, poi di strappare le chiavi dell’auto, infine di aprire la portiera per gettarsi fuori.
Un’altra prostituta – poi finita a sua volta tra i testimoni dell’accusa – vide la Smart e la ragazza che chiedeva aiuto. La vittima fu trascinata in una zona appartata, violentata dai due uomini, rapinata, denudata dei vestiti e alla fine abbandonata nel bosco. La donna camminò per almeno un’ora, ferita ed esausta, prima di trovare una persona cui chiedere aiuto.
Fondamentali per le indagini furono poi gli elementi che la stessa vittima riuscì a fornire agli inquirenti, dal modello dell’auto fino al riconoscimento fotografico dei violentatori. Uno dei quali rivisto dalla donna mentre si trovava all’esterno di una discoteca.
La vicenda è così arrivata in aula fino alla pesante condanna delle scorse ore a 14 anni in due.

Mauro Peverelli

Nella foto:
Il brutto episodio di violenza risale alla notte tra il 25 e il 26 gennaio 2014 a Cermenate

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.