Recapito di corrispondenza in ritardo, la denuncia

Poste italiane

«Sono esasperata. Aspetto da tempo della corrispondenza importante che sono certa sia partita ma non è ancora arrivata» questa l’accorata segnalazione di una telespettatrice di Espansione Tv, che ha riporta sotto i riflettori un’amara realtà, quella del caos e dei disservizi del recapito della corrispondenza, che si ripetono ormai ogni estate.
L’appello arriva da Maslianico, ma la situazione potrebbe riguardare, come confermerà poi il sindacato, anche altri comuni della provincia di Como.
«Ho chiamato le poste di Cernobbio, dove viene smistata la corrispondenza e mi hanno dato un numero da chiamare, – ha spiegato la residente a Espansione Tv – ma non risponde mai nessuno».
«Tutti gli anni durante la stagione estiva si ripete la stessa storia – ha aggiunto – Di solito ho sempre la casella della posta oberata di pubblicità, in questi giorni non c’è neanche quella. Significa che il postino non passa».
Il grido di allarme era già stato lanciato lo scorso mese di giugno direttamente dalla Cisl dei Laghi, che aveva annunciato possibili disagi in vista delle vacanze estive.
«Non sono ancora arrivate le sostituzioni per i dipendenti che si trovano in ferie – confermano ora dalla Cisl dei Laghi – I colleghi fanno straordinari per cercare di coprire i turni mancanti, ma la situazione in alcuni uffici potrebbe essere più grave che in altri».
L’approfondimento sul Corriere di Como in edicola mercoledì 18 luglio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.