Ricatto a luci rosse a un sacerdote del Comasco: arrestato un uomo di 32 anni

Carabinieri

Ricatto a luci rosse nel Comasco. Il bilancio finale è di un arrestato per estorsione eseguito dai carabinieri nei confronti di un 32enne. I contorni che rendono la storia ancora più inconsueta sono però la “professione” e l’età della vittima dell’estorsione a luci rosse. Si tratta infatti di un sacerdote di 75 anni che opera nella zona del Canturino. È stato proprio l’anziano ministro di culto a denunciare quello che stava subendo ai carabinieri, facendo scattare l’intervento dei militari dell’Arma di Como.
L’arresto è avvenuto questa mattina, in flagranza di reato.
I carabinieri sono intervenuti mentre il religioso stava consegnando alla sua vittima 700 euro, ovvero soltanto l’ennesima “rata” pretesa dall’uomo che lo ricattava, minacciandolo di diffondere al pubblico alcuni messaggi. Messaggi che avrebbero provato una presunta relazione tra il prete e la moglie dell’arrestato.
Anche la moglie dell’arrestato risulta al momento indagata per concorso in estorsione. Sono ancora in corso gli accertamenti per chiarire esattamente il ruolo della donna in una vicenda con molti lati bui e il suo coinvolgimento nel piano del marito.
Secondo le prime informazioni, sembra che il sacerdote conoscesse da qualche tempo la donna, che avrebbe anche incontrato in più occasioni e con la quale avrebbe tenuto uno scambio anche di messaggi con il cellulare.
Scambi scoperti dal marito della donna, che avrebbe iniziato a ricattare il sacerdote, minacciandolo di rivelare la situazione e divulgare le conversazioni con la moglie. Il religioso inizialmente avrebbe versato in più tranche oltre 3mila euro, salvo poi decidersi a rivolgersi alle forze dell’ordine.
I carabinieri della compagnia di Como hanno avviato le indagini e, dopo i primi accertamenti, hanno preso accordi con la vittima per poter fermare sul fatto il ricattatore. Il sacerdote ha finto di essere disponibile a versare un’ulteriore somma di denaro e ha fissato per ieri mattina un appuntamento con l’estorsore.
Quando il religioso ha consegnato il denaro sono intervenuti i militari. Il 32enne è stato arrestato e rinchiuso al Bassone. La Procura di Como, con il pubblico ministero Pasquale Addesso ha aperto un fascicolo. Procedono gli accertamenti per fare chiarezza sulla vicenda.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.