Ricavi e utile in crescita per Acsm-Agam nel 2013

Il bilancio consolidato
Il gruppo Acsm-Agam ha chiuso il 2013 con 260,5 milioni di euro di ricavi, in lieve aumento rispetto ai 258 milioni dell’esercizio precedente. In crescita anche il risultato netto, salito da 6,4 a 7,4 milioni di euro (+17,1%). Sono i numeri salienti del bilancio consolidato della multiutility comasco-monzese, approvato nei giorni scorsi dal consiglio di amministrazione. Il cda proporrà all’assemblea dei soci – convocata per il prossimo 28 aprile, alle 11, nelle sede legale del gruppo, in via Canova 3 a Monza – di distribuire un dividendo lordo pari a 0,045 euro per azione, che verrà messo in pagamento il 29 maggio (con data di stacco della cedola fissata al 26 maggio) e “record date” il 28 maggio.

Nel 2013, il gruppo ha visto crescere sia il margine operativo lordo, pari a 44,9 milioni (+20,9% rispetto al 2012), sia quello netto, che ha raggiunto quota 21,8 milioni (+12,3%).
Analizzando i risultati delle varie attività emerge che i ricavi della vendita del gas sono stati pari a 183,7 milioni di euro (in linea con i 183,5 del 2012), mentre quelli derivanti dalla distribuzione del metano hanno raggiunto quota 36 milioni (+8% rispetto al 2012). In lieve flessione invece i ricavi sul fronte della gestione del calore (scesi da 12,2 a 12 milioni) e del teleriscaldamento (da 16,1 a 15,9 milioni). La termovalorizzazione dei rifiuti ha fruttato 9,6 milioni contro i 10,9 del 2012. In crescita, da 12,4 a 12,8 milioni, i ricavi della distribuzione dell’acqua.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.