Ricco carnet per “Ticino Musica”

l’ensemble in residence Animato Kwartet, che eseguirà quartetti d’archi di D. Schostakovic, H. Wolf e C. Debussy.

Domani sabato 24 luglio cominciano, nella Hall del centro LAC in piazza Luini, i classici “Pranzi in musica” di Ticino Musica, concerti quotidiani alle 12.15 pensati per offrire una pausa musicale, durante la giornata, in compagnia dei migliori giovani maestri del Festival.
Alle 17.30, nell’Aula del Conservatorio di Lugano, è di scena il secondo “Concerto pomeridiano”, ulteriore e preziosa vetrina per i giovani maestri del Festival.
Alle 18, nella Chiesa Evangelica di Ascona, torna un altro degli appuntamenti che gli affezionati di Ticino Musica ben conoscono: “Musik und Wort / Musica e Parola”, evento in cui, come suggerisce il titolo, la musica incontra la letteratura, con interventi della classe di clarinetto di Calogero Palermo associati a letture in tedesco a cura di Dorothea Wiehmann.
La sera Ticino Musica sbarca nei vicini Grigioni italiani, per la precisione a Mesocco, dove alle 20.30 nella Chiesa di S. Maria del Castello si esibirà il Quartetto Dulce in Corde, ensemble in residence di Ticino Musica 2021, con musiche di Beethoven e Dvorák. Per chiudere in bellezza la giornata, alle 21.00 nell’Aula Magna del Conservatorio di Lugano a calcare il palcoscenico sarà l’”Ensemble Ticino Musica”, nonetto composto dai grandi maestri del Festival, costituitosi appositamente per le celebrazioni del 25° compleanno della manifestazione. I favolosi nove interpreteranno brani di Nino Rota, Bohuslav Martinu e Louis Spohr
 
Domenica 25 luglio Ticino Musica inizia di buon mattino – alle ore 10.30 nell’Aula Magna del Conservatorio della Svizzera italiana a Lugano – con l’openclass di clavicembalo condotta da Stefano Molardi, uno dei massimi esperti al mondo di tastiere antiche.

Alle 12.15, nella Hall del LAC, i migliori tra i giovani maestri del festival si esibiscono nel secondo “Pranzo in musica”, pausa musicale e rinfrescante dedicata a chi non riesce ad aspettare la sera per abbandonarsi alla bellezza di un concerto. Giusto il tempo di un “boccone” in musica ed alle 14.00 in Aula Magnadel Conservatorio di Lugano si riprende con l’openclass di clavicembalo, che culminerà nel concerto pomeridiano delle 17.30, in cui Stefano Molardi e i giovani maestri si divideranno il palcoscenico.

La serata inizia alle ore 20.00 al Chiosetto di Sorengo con “Il Barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini, nel vivace allestimento dell’Opera studio internazionale “Silvio Varviso”, coordinata da Umberto Finazzi (direzione musicale) e Daniele Piscopo (regia, scene e costumi). In caso di pioggia la recita si terrà nell’Auditorium della Franklin University (via Paradiso 3).

Alle 20.30, nella Chiesa di Santa Maria Assunta di Giubiasco, avrà luogo il tradizionale recital organistico di Stefano Molardi, che sull’organo Mascioni interpreterà brani di J.S. Bach, J. Kuhnau, C.P.E. Bach R. Schumann, F. Mendelssohn-Bartholdy e J. Brahms.

A chiudere la rosa dei concerti domenicali di Ticino Musica sarà, alle 21.00 nella Chiesa di San Carlo Borromeo (Lugano), l’ensemble in residence Animato Kwartet, che eseguirà quartetti d’archi di D. Schostakovic, H. Wolf e C. Debussy.

 
Per informazioni e prenotazioni www.ticinomusica.com – email info@ticinomusica.com – tel. +41 91 980 09 72.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.