Ripescaggio del Como, ore cruciali. Per la serie C è corsa contro il tempo
Sport

Ripescaggio del Como, ore cruciali. Per la serie C è corsa contro il tempo

È corsa contro il tempo per il Como 1907 per chiedere il ripescaggio alla serie C. Il termine è fissato per venerdì prossimo alle 13; i lariani, come è noto, con sette squadre non ammesse o non iscritte fra serie B e serie C, con il loro quinto posto nella graduatoria delle ripescabili hanno la strada spianata.
La giornata di ieri doveva essere decisiva in questo senso, visto che i vertici del club si dovevano incontrare per definire strategie, predisporre la documentazione e, soprattutto, mettere sul tavolo le necessarie garanzie economiche.
Bocche cucite, ieri sera, ma, da quel poco che è trapelato trapela che, non tutto sarebbe andato per il verso giusto, anche perché per oggi è stato fissato un nuovo incontro in una banca tra le parti. Nei programmi, in teoria, ogni cosa doveva essere definita nella giornata di ieri, ma la situazione si è arenata rispetto al discorso sul tipo di  fideiussioni da fornire, di fatto l’argomento più spinoso in questa fase.
Di fatto non ci sarà molto tempo di attesa, visto che le domande per i ripescaggi devono essere formulate entro le 13 di venerdì. Fra tre giorni, di fatto, ci sarà la soluzione alla vicenda: con le necessarie garanzie si potrà provare l’avventura in C, altrimenti si dovrà ripartire dalla D.
Un quadro che ha bloccato l’ingaggio del nuovo allenatore: i “papabili”, con in pole position Sandro Pochesci, hanno infatti fatto sapere che intendono avere la certezza di un Como in C prima di firmare un contratto. E non è un mistero che anche qualche nuovo giocatore si sia accordato con il club, ma con clausole di uscita in caso di ripartenza dalla serie D.
Con un orecchio alle questioni societarie, ieri la squadra che affronterà la nuova stagione si è ritrovata ad Arona: da un punto di vista strettamente sportivo, la stagione ha preso il via.
A seguire il gruppo il direttore sportivo Roberto Pruzzo e Roberto Cau, il viceallenatore. Prime corse, dunque, per gli atleti azzurri, che oggi saranno impegnati in una seduta doppia, al mattino e al pomeriggio.
Ma anche per la squadra del Como non c’è troppo tempo, visto che incombe il primo impegno ufficiale della stagione. Domenica prossima a Catania i lariani daranno infatti impegnati nel primo turno della Coppa Italia maggiore. Un test probante contro una squadra che a sua volta è candidata per il ripescaggio in serie B.
Di fatto quel giorno si saprà se gli etnei dovranno incontrare una formazione di serie C o una nobile decaduta che ripartirà dalla serie D. Le ore che vanno da qui alle 13 di venerdì sono cruciali.

24 luglio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto