Rissa a coltellate: il questore chiude il bar

Questura di Como (viale Roosevelt), nuova targa e nuova insegna con la scritta “Polizia”. Polizia di Stato.

Lunedì scorso una violenta rissa tra due gruppi rivali, durante la quale erano stati utilizzati anche dei coltelli e si erano registrati feriti. Al termine degli accertamenti dei carabinieri di Como nelle scorse ore, su disposizione del questore Giuseppe De Angelis è stata ordinata la chiusura temporanea, per 15 giorni, del “Manara Café” di Largo Leopardi.

Il Questore dopo avere visionato i filmati relativi alla rissa e alla luce della ricostruzione dei fatti ha disposto la chiusura per motivi di ordine e sicurezza pubblica del locale, come previsto dal Testo Unico delle leggi di pubblica sicurezza. Nel motivare il provvedimento è stata evidenziata in particolare «l’eccezionale gravità del fatto, che ha destato allarme sociale, turbato la pacifica convivenza delle persone nonché l’ordine e la sicurezza pubblica». Il provvedimento del Questore è stato notificato nelle scorse ore ai titolari dell’esercizio dal personale della squadra volante, che vigilerà sul rispetto dell’ordine di chiusura.

La rissa in Largo Leopardi era stata immortalata dalle immagini delle telecamere di sicurezza della zona, acquisite dai carabinieri per chiarire l’accaduto. Sette le persone identificate dai militari del Radiomobile per la rissa. Cinque persone sono state soccorse per le ferite, fortunatamente non gravi. A sfidarsi sarebbero stati due italiani di origine libanese e un gruppo composto da italiani, turchi e anche da un cittadino svizzero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.