Sport

Riunione in Legabasket a Bologna per esaminare il caso della Red October Cantù

Riunione a Bologna, in viale Aldo Moro, sede della Legabasket, giovedì mattina, per parlare del “caso” Pallacanestro Cantù. Il presidente dei club di serie A, Egidio Bianchi, dopo la visita al palasport di Desio di lunedì sera, per l’incontro tra la Red October e Pesaro, ora ha scelto di riunire tutte le società attorno a un tavolo per discutere la situazione del club brianzolo.
Situazione già monitorata sia dalla Legabasket sia dalla Fip, la Federazione italiana Pallacanestro.
Si tratta di due livelli di gestione sportiva ben distinti. La Lega Società di Pallacanestro Serie A, più comunemente detta Lega Basket, è l’ente che organizza, su delega della Fip, il massimo campionato della palla a spicchi ormai dal lontano 1970.
Entro martedì 27 novembre la Pallacanestro Cantù dovrebbe fare fronte all’impegno economico con la Fip, attraverso il pagamento della terza rata di iscrizione al campionato, si parla di 80mila euro. Soldi che al momento non sembrano essere nelle disponibilità del club, dopo che la proprietà, l’ex magnate dell’acciaio Dmitriy Gerasimenko, ha annunciato pubblicamente l’impossibilità a fare fronte ai suoi impegni.
Il 16 dicembre ci sarà una seconda pesante scadenza, ovvero il controllo della Comtec (la commissione tecnica che controlla i bilanci delle squadre) altro esame a fortissimo rischio per Cantù.
La società, con sede a Cermenate, verrà rappresentata domani mattina in Lega dall’amministratore unico, Roman Popov. Il presidente Bianchi, prima del match di lunedì scorso aveva rilasciato alcune dichiarazioni riportate su queste colonne. In particolare aveva spiegato che l’obiettivo della Lega era «mantenere in vita una realtà importante come Cantù». Restando però all’interno delle regole e delle norme che le società professionistiche del basket si sono date. Bianchi aveva chiesto aiuto alla Fip in tal senso. A campionato in corsa la crisi brianzola è pericolosa per tutto il movimento.

21 novembre 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto