Roberto Mancini c.t., la sua prima rete al Sinigaglia nel 1981
Sport, Vip

Roberto Mancini c.t., la sua prima rete al Sinigaglia nel 1981

Roberto Mancini nel 2002 al Sinigaglia da allenatore della Fiorentina Roberto Mancini nel 2002 al Sinigaglia da allenatore della Fiorentina

È il 4 ottobre del 1981. Il Como sta battendo per 2-1 il Bologna allo stadio Sinigaglia. Al 79’ c’è un lancio del rossoblù Herbert Neumann, la difesa lariana fa un pasticcio e gli emiliani pareggiano: rete di Roberto Mancini, entrato qualche minuto prima al posto di Alviero Chiorri. La gara termina 2-2.
Nato il 17 novembre del 1964, Mancini quel giorno non aveva ancora compiuto 17 anni, eppure l’allenatore del Bologna aveva deciso di dare fiducia maggiore a quel ragazzino che ieri, 37 anni dopo, è stato ufficialmente presentato come il nuovo commissario tecnico della Nazionale italiana. Mancini proprio allo stadio Sinigaglia ha realizzato la sua prima rete in serie A.
Nota a margine. Il mister di quel Bologna avrebbe poi legato il suo nome a grandi imprese del Como: era infatti Tarcisio Burgnich, l’ex terzino dell’Inter che nel 1984 avrebbe guidato i lariani alla promozione in serie A (e alla salvezza nel 1988, sempre in A, e nel 1993, in C).
Roberto Mancini, dunque, rimane indissolubilmente legato a Como e al suo stadio, dove poi è tornato con la maglia della Sampdoria e, da allenatore, alla guida di Fiorentina e Inter.

Carlo Tavecchio Carlo Tavecchio

Ora la nuova avventura in Nazionale nella Figc del post-Carlo Tavecchio, al posto di Giampiero Ventura, allenatore che all’epoca della serie B del Como con Enrico Preziosi, era stato allertato per sostituire Loris Dominissini. Ma una lunga serie di vittorie del tecnico friulano bloccò le intenzioni dell’attuale numero uno del Genoa.
A proposito di “prime volte” dei giocatori, il Como, o comunque il suo stadio, sono legati all’esordio di una serie di calciatori che poi hanno scritto pagine importanti.
Nel 1927,per celebrare l’inaugurazione del Sinigaglia, fu organizzata la Coppa Volta, a cui partecipò anche l’Inter. L’allenatore nerazzurro Arpad Weisz fece esordire a 17 anni Giuseppe Meazza – uno tra i più grandi centravanti nella storia del calcio italiano – che si fece conoscere fin da subito con una doppietta nel derby fra Inter e Unione sportiva Milanese.
Il 22 febbraio 1981 contro il Como, ma allo stadio di San Siro, prima apparizione in serie A per Giuseppe “Beppe” Bergomi, poi diventato una bandiera dell’Inter e della Nazionale, con cui vinse il titolo mondiale in Spagna nel 1982.
Un altro campione del mondo (in questo caso 2006), Daniele De Rossi, a 19 anni esordì in A a Piacenza (campo neutro) contro gli azzurri, nella sfida vinta dai lariani per 2-0 contro la Roma.
Il 16 maggio del 1982, in un Torino-Como terminato 0-0, iniziò la sua carriera in A il difensore Roberto Cravero, poi diventato una bandiera dei granata e ora apprezzato commentatore televisivo.
La lista degli esordi di futuri campioni contro gli azzurri non è terminata: nella lista compare anche il rossonero Demetrio Albertini, entrato al posto di Angelo Colombo in Milan-Como (4-0 finale per la squadra di Arrigo Sacchi).
E nella giornata iniziale di serie A 2002-2003, nell’Empoli che sul Lario vinse per 2-0, alla sua “prima” in A segnò una rete Antonio “Totò” Di Natale, poi diventato uno dei centravanti più prolifici degli anni recenti con la casacca dell’Udinese.
Massimo Moscardi

17 maggio 2018

Info Autore

Massimo Moscardi

mmoscardi mmoscardi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto