Roberto Allievi: «Sodini è la figura giusta per proseguire il percorso di crescita»

Aldo Allievi e Marco Sodini

«Il progetto che avevamo predisposto va avanti, in qualunque serie saremo chiamati a giocare. Coach Sodini? È un allenatore che è già stato a Cantù, abbiamo molta fiducia in lui, e crediamo che saprà condurre la squadra verso quegli obiettivi che tutti noi ci auguriamo».

Roberto Allievi, presidente del club brianzolo, ha salutato con queste parole l’arrivo del tecnico che già guidò la Pallacanestro Cantù nella stagione 2017-2018, conquistando i playoff e regalando ai tifosi l’indimenticabile gioia di una gara dei quarti di finale di Coppa Italia a Firenze, con l’allora Mia-Red October Cantù che demolì l’Olimpia Milano imponendosi per 105-87. Prima di diventare capoallenatore in Brianza, Sodini è stato assistente di Rimas Kurtinaitis, Kiril Bolshakov e del grande Carlo Recalcati.

«Sono entusiasta del ritorno di Marco. Siamo convinti che la scelta fatta sia quella corretta», ha detto ancora Roberto Allievi. «Tutto il Cda lo ha voluto all’unanimità. È la figura giusta per proseguire il percorso di crescita che abbiamo iniziato lo scorso anno».
«Oltre alle sue qualità tecniche – ha proseguito Allievi, nella foto con il nuovo coach – che avevamo già apprezzato nel corso della sua prima esperienza canturina, di Sodini mi piace evidenziare l’aspetto empatico: credo che la sua capacità di relazionarsi possa consentirci di migliorare non solo dal punto di vista sportivo ma anche da quello comunicativo».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.