Russa fugge da quarantena, era in gabbia

32enne era in osservazione in clinica a San Pietroburgo

(ANSA) – MOSCA, 12 FEB – Una donna di 32 anni è ‘evasa’ dalla clinica Botkinskaya di San Pietroburgo dove era stata posta in quarantena poiché si era presentata lamentando un mal di gola dopo un viaggio nella provincia cinese dell’Hainan. Risultata negativa ai test del coronavirus, Alla Ilyina era stata comunque trattenuta in osservazione per due settimane, come prassi. Ma dopo due giorni "d’isolamento" ha ‘scassinato’ la serratura magnetica ed è scappata. "Era una gabbia, non capisco perché avrei dovuto rimanere", ha raccontato al Moscow Times.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.