«A Brindisi una vittoria fondamentale». Pecchia commenta il successo di Cantù all’esordio in A

Simioni Hayes Cantù 2019-2020

Entusiasmo in Brianza dopo la vittoria di Cantù all’esordio in campionato: ieri sera a Brindisi l’Acqua S.Bernardo si è imposta per 64-69 sul campo della formazione pugliese. Un esordio con il botto per i ragazzi di coach Cesare Pancotto, che in questo fine settimana non scenderanno in campo, visto che osserveranno un turno di riposo. Il rientro domenica 6 ottobre a Desio per la sfida interna contro Reggio Emilia, formazione che nel primo turno è stata battuta a Brescia per 90-82.
Tra i migliori in campo nella partita di Brindisi, il 22enne Andrea Pecchia, talentuosa guardia che era al suo esordio in una gara ufficiale non solo con la maglia della Pallacanestro Cantù, ma anche in serie A.
«A Brindisi è stata una sfida intensa – commenta Pecchia – Abbiamo disputato una grande partita su un campo molto tosto e difficile come quello di Brindisi».
«Abbiamo giocato 40 minuti di intensità pazzesca sia in difesa che in attacco e siamo stati bravi, nei momenti di difficoltà, a trovare le giuste soluzioni e a rimanere uniti» commenta ancora Andrea.
«Il mio esordio in serie A? L’unica cosa che mi interessava era vincere – aggiunge – È arrivato un successo e sono contentissimo. L’emozione indubbiamente c’era, ma alla fine, come dico sempre, si sta giocando a pallacanestro, che è la cosa che so fare meglio».
Una trepidazione che i giocatori di Pancotto hanno saputo convogliare nel giusto modo. «La tensione si è trasformata in energia positiva fin dalla palla a due. Avevo tanta voglia di fare e sono contento di essere riuscito a portare il mio mattoncino per conquistare questa affermazione».
Nella gara in terra pugliese il mattatore è stato il nuovo acquisto Cameron Young, con 22 punti. Bene lo stesso Andrea Pecchia, a quota 10. Un match in cui i brianzoli, sostanzialmente, sono stati sempre avanti.
«La partita, obiettivamente è sempre stata in controllo da parte nostra – sostiene ancora Andrea – e quando siamo stati raggiunti siamo stati bravi a riportare il risultato a nostro favore».
In un campionato in cui – secondo molti addetti ai lavori – l’Acqua S.Bernardo dovrà lottare per non retrocedere, è stato un esordio sorprendente e benaugurante.
«Quelli di Brindisi sono stati due punti fondamentali; abbiamo iniziato nel migliore dei modi ed è stato ripagato tutto il lavoro che abbiamo svolto e che ora dobbiamo proseguire, con l’obiettivo di migliorarci costantemente».
Andrea Pecchia, infine, tiene a ringraziare i tifosi brianzoli. «In particolare gli Eagles – conclude – che ci hanno seguito fino in Puglia. Sono stati grandiosi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.