Acsm-Agam, crescono i ricavi

Acsm Agam

Il Consiglio di Amministrazione di Acsm-Agam S.p.A. ha approvato il bilancio consolidato semestrale abbreviato del Gruppo al 30 giugno 2019. I risultati del primo semestre 2019 si riferiscono al nuovo Gruppo post Aggregazione, realizzata in data 1 luglio 2018, mentre quelli riferiti al primo semestre 2018 si riferiscono al precedente perimetro, pertanto il confronto risulta non omogeneo.

L’ammontare complessivo dei ricavi delle vendite consolidate nel primo semestre 2019 risulta pari a 234,4 milioni di Euro, in importante incremento rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente (105,2 milioni di Euro nel 2018) per effetto principalmente dell’ampliamento di perimetro delle attività gestite. Sul fronte costi, quelli riferiti al personale, al netto delle poste capitalizzate per investimenti, risultano pari a 21,4 milioni di Euro, in incremento rispetto al 2018 (9,8 milioni di Euro) sempre per effetto dell’ampliamento di perimetro: il numero dei dipendenti del Gruppo è infatti cresciuto da 396 (30 giugno 2018) a 885 al 30 giugno 2019.

Gli altri costi operativi del primo semestre 2019 sono pari a 176,0 milioni di Euro, in aumento sul 2018 (75,1 milioni di Euro) principalmente sempre per diverso perimetro.

La gestione operativa consolidata del 2019 evidenzia un Margine Operativo Lordo, prima delle partite non ricorrenti è pari a 36,9 milioni di Euro, in sensibile crescita rispetto al 2018 (20,3 milioni di Euro).


[1] Si segnala che a partire dal secondo semestre 2018, è variato il criterio di esposizione dei certificati ambientali. I prospetti riferiti al 2018 sono stati riesposti per riflettere tale riclassifica con i seguenti effetti: minori “altri ricavi” per 3,6 milioni di Euro, minori “costi operativi” per 3,9 milioni di Euro e il differenziale, pari a 0,3 milioni di Euro, esposto come accantonamento a fondo rischi. Si segnala, inoltre, che a partire dal secondo semestre 2018 gli accantonamenti a fondi rischi sono riclassificati, unitamente agli ammortamenti e svalutazioni, sotto il Margine Operativo Lordo, con impatto positivo per complessivi 0,3 milioni di Euro sul MOL riesposto 2018.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.