Addio a Giancarlo Massola medico e musicista canturino

altLutto nel mondo della cultura

Lutto nella comunità canturina. È morto nella notte di venerdì scorso, all’età di 89 anni (i novanta li avrebbe compiuti ieri), Giancarlo Massola, medico di base per una vita, ma anche grande appassionato di musica, pianista con una solida formazione classica. I funerali si sono svolti ieri pomeriggio, nella città del mobile.
Massola ha organizzato tra l’altro il festival “Como lirica” a fine anni Novanta con l’associazione “Progetto cultura”, di cui era socio. Un calendario estivo

prestigioso, che nella prima edizione in piazza Cavour vide protagonista l’Orchestra Sinfonica di Torino e nella seconda, in piazza Volta, l’Orchestra del Sociale di Como. Aveva la particolarità di ospitare sempre i vincitori dei più prestigiosi concorsi internazionali.
Nel 2011 con un concerto di musica classica nella basilica di Galliano che aveva chiuso la decima “Biennale del Merletto”, Massola era stato ospite della “Nuova Scuola di Musica” cittadina. Interpreti il soprano Francesca Tassinari, il tenore Carmelo Sorce e la pianista Cristina Molteni, il medico aveva proposto in prima esecuzione assoluta la sua Piccola Messa da Concerto. Il medico aveva scritto anche una Cantata su una poesia di Giovanni Pascoli e musicato pure due liriche del Nobel Salvatore Quasimodo. Parte del suo repertorio di composizioni è stata incisa su compact disc.
«Perdiamo un grande amico e un grande collaboratore», ha detto ieri il direttore della Nuova Scuola di Musica di Cantù, Giuliano Molteni.

Nella foto:
Il medico canturino Giancarlo Massola al pianoforte in una foto giovanile

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.