Agibilità dello stadio, c’è ottimismo. L’11 settembre il ritorno del pubblico

Stadio Sinigaglia luglio 2021

Si è riunita ieri in Prefettura a Como la Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, che ha competenza sugli impianti sportivi. La pratica più urgente riguarda, come prevedibile, lo stadio Sinigaglia. Il campionato di serie B del Como è ormai alle porte. Le limitazioni di capienza al momento impongono la presenza massimo del 50% dei posti, con tutti gli spettatori titolari di green pass. Con una capienza del Sinigaglia a 5.500 gli spettatori potrebbero essere quindi 2.750.

La commissione ha ad ogni modo acquisito i documenti richiesti alla società di calcio. Documenti che sono in corso di valutazione: pertanto, la commissione si pronuncerà successivamente a questo passaggio.
Per completare l’iter burocratico dell’agibilità del Sinigaglia mancherebbero alcune comunicazioni accessorie già segnalate dalla Prefettura al Como. La società nel frattempo ha così già incaricato i suoi tecnici per produrre i nuovi documenti.

Passaggi di burocrazia e non sostanziali, tanto che la convinzione è di ottenere l’agilità entro l’11 settembre, data della prima gara casalinga degli azzurri è assoluta. Il Como, ricordiamo, inizierà il campionato di serie B domenica 22 a Crotone, fischio d’inizio alle 20.30. Fuori casa pure la seconda giornata, sempre in serale a Lecce domenica 29 alle 20.30. Poi i match interni con Ascoli (11 settembre) e Frosinone (18 settembre).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.