Ajani (Lega): Nell’ex Ticosa anche una palestra di roccia

Area ex Ticosa

«Se bonifichiamo la maledetta cella 3 piena dai veleni l’area diventa appetibile e agibile», commenta Giampiero Ajani, capogruppo della Lega.
C’è poi la questione della presenza di disperati nell’area, come evidenziato dal sopralluogo del “Corriere di Como” ed “Etv”. «Si deve impedire che l’area venga utilizzata da persone estranee. Va chiusa bene, così non si rispettano neanche i residenti della zona. Si tratta anche di un problema di igiene e sicurezza pubblica. Non possiamo sanzionare solo chi cammina fuori dai marciapiedi o parcheggia fuori dalle righe», dice.

Per quanto riguarda il futuro, Ajani ricorda il planning proposto dalla giunta.
«Forse non era perfetto, ma è importante che la discussione non si fermi sul futuro della Ticosa. Un’idea può piacere a qualcuno, ma non ad altri. Si crea dibattito e si trovano mediazioni in base alle esigenze della città. Io non sono un urbanista, ma ho studiato la vicenda. Credo in uno sviluppo debolmente abitativo, con ampi spazi legati alla attività pubblica e cittadina. Un grande parcheggio, certo, neanche a dirlo, ma anche un’area verde, non ornamentale, ma per la pratica sportiva, magari con una palestra di roccia».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.