Allarme bomba, chiuse le stazioni ferroviarie cittadine

Stazione Como San Giovanni

Allarme bomba nel pomeriggio di ieri nelle stazioni di Como. Gli agenti della polizia della questura cittadina hanno bloccato l’accesso allo scalo di San Giovanni e anche a Lago e Borghi per i controlli a causa di una segnalazione che riguardava genericamente le stazioni del capoluogo lariano.
È stata temporaneamente sospesa la circolazione ferroviaria. Dopo oltre un’ora gli agenti hanno completato gli accertamenti senza riscontrare elementi di allarme e hanno quindi riaperto le stazioni (nella foto, gli utenti a Como San Giovanni poco dopo la riapertura). Il traffico ferroviario è tornato gradualmente alla normalità. Complessivamente, 8 regionali sono stati soppressi, 12 limitati e 3 hanno subito rallentamenti fino a 60 minuti.
Alle 19.30, però, è stato registrato un ulteriore allarme per la stazione di Como San Giovanni e si è dovuto procedere a una nuova chiusura (durata 40 minuti). Anche in questo caso si è trattato di una falsa segnalazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.