Alunni in quarantena, dato triplicato nelle elementari

Studenti

La scuola rimane l’osservata speciale in questo passaggio decisivo nella lotta al Covid. Lotta al virus che può contare sull’arma del vaccino ma che trova nelle aule terreno fertile per continuare a propagarsi. Allarma infatti il dato dei nuovi ragazzi in isolamento nelle scuole primarie di Como. Il numero è più che triplicato in soli sette giorni. Si è infatti passati dai 179 alunni e dalle 9 classi in quarantena nella scorsa settimana agli attuali – l’ultima rilevazione è del 15 febbraio – 652 scolari per 32 classi, oltre a 44 operatori. Numeri che preoccupano e che sono stati evidenziati dai vertici di Ats Insubria durante il consueto punto della situazione settimanale. Salgono anche le cifre riferite agli alunni delle scuole dell’infanzia e degli asili nido con 359 ragazzi a casa rispetto ai 289 dell’ultimo monitoraggio. Senza particolari oscillazioni invece i numeri delle secondarie. A livello generale invece «l’andamento del contagio ha avuto un aumento la scorsa settimana mentre negli ultimi sette giorni è stazionaria con una leggera diminuzione a Varese e un leggero aumento a Como – ha commentato il direttore sanitario di Ats Insubria Giuseppe Catanoso – In rialzo il numero dei contagiati sotto i 24 anni». Nel dettaglio in provincia di Como sono 898 i nuovi positivi intercettati dal 12 al 18 febbraio rispetto ai 968 della scorsa settimana.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.