Alzate Brianza, saltano Fiera commerciale e Rassegna zootecnica 2021

Fiera di Alzate Brianza

Saltano la Fiera commerciale e la Rassegna zootecnica 2021 di Alzate Brianza, legate alla Festa della Beata Vergine di Rogoredo. Si svolgerà invece regolarmente la celebrazione religiosa, dal 31 agosto all’8 settembre prossimi. Lo ha comunicato il sindaco, Mario Anastasia, spiegando che la decisione è determinata dalla difficoltà di effettuare i controlli del Green pass – come da recenti prescrizioni – a tutti i presenti. «L’accesso può avvenire da diversi punti del paese – ha scritto il primo cittadino – anche attraverso i prati e le zone boschive adiacenti il viale del Santuario: impossibile, quindi, presidiare tutti gli accessi».

Il messaggio integrale del primo cittadino, Mario Anastasia

Care Concittadine, Cari Concittadini,
Il 2021 è iniziato con grande volontà di ripresa e ritrovato ottimismo ma, in tema di eventi e manifestazioni, la realtà è diversa da quanto avevamo sperato.
Nel mese di Marzo u.s. l’Amministrazione comunale, con la fattiva collaborazione del Comitato Fiera e dell’Ufficio Tecnico comunale, aveva dato il via ai preparativi per l’organizzazione della Fiera secolare di settembre, evento attesissimo da tutti gli Alzatesi.
Fin dai primi incontri ci ha animato la voglia e l’entusiasmo di organizzare la manifestazione, nel rispetto rigoroso di tutte le normative legate alla prevenzione dei rischi di contagio Covid-19 ed abbiamo sperato in un allentamento delle misure di sicurezza previste dalla normativa, che garantisse lo svolgersi con relativa serenità.
Sono stati approfonditi tutti gli aspetti organizzativi, logistici e sanitari legati alla manifestazione: un lavoro gravoso, soprattutto per quanto concerne le oggettive difficoltà di gestione del distanziamento interpersonale, visto il prevedibile grande afflusso di visitatori, considerando che la Festa, oltre alla forte componente religiosa è il contenitore di molteplici eventi che toccano cultura, divertimento, tradizione e gastronomia: da sempre, quindi, un momento di incontro e spensieratezza per tutta la Comunità.
Naturalmente, abbiamo sempre seguito, con molta attenzione, l’evoluzione della situazione sanitaria che, da quasi due anni, è al centro di tutte le nostre scelte amministrative, continuando i preparativi con cautela ma anche fiducia, agendo prudenzialmente ed adottando, di volta in volta, tutti i correttivi necessari per la salvaguardia della salute pubblica, compito prioritario delle istituzioni pubbliche.
In data 23/7/2021 è stato emanato un Decreto Legge che stabilisce che, a partire dal 6 agosto, anche per accedere alle fiere occorrerà essere in possesso di una Certificazione verde Covid-19 (Green Pass) che, anche in zona bianca, attesti di aver fatto almeno una dose di vaccino oppure essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle ultime 48 ore oppure di essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti.
Questa novità legislativa ha generato una molteplicità di problematiche, considerando che l’accesso alla Fiera può avvenire da diversi punti del Paese, anche attraverso i prati e le zone boschive adiacenti il viale del Santuario: impossibile, quindi, presidiare tutti gli accessi per il controllo dei Green Pass.
In generale, l’introduzione di questo documento ha sollevato una serie di quesiti da parte di tutti i Comuni interessati all’organizzazione di eventi fieristici ed in questo senso l’Anci Lombardia, ha fornito informazioni chiarificatrici evidenziando che “ove, per la natura dell’iniziativa, non risulti possibile assicurare il rispetto delle prescrizioni sopra indicate, ai sensi della normativa attualmente vigente l’attività non potrà essere svolta, perché in contrasto con le norme anticontagio”.
Anche la Prefettura di Milano con nota del 28/07/2021 ha fornito l’indicazione che, qualora non risulti possibile assicurare il rispetto della obbligatorietà dei controlli di accesso al polo fieristico, l’evento deve essere annullato.
In ultimo, Confesercenti Como ha riconosciuto, tramite comunicato stampa, che l’introduzione di tale obbligo rende praticamente impossibile, per motivi di organizzazione logistica, la realizzazione di sagre e fiere, attivando azioni tendenti all’abolizione di questo obbligo.
Per questi motivi, con grande tristezza vi comunico che, anche per il corrente anno, sono annullate la Fiera commerciale e la Rassegna Zootecnica.
Una decisione sofferta perché non è semplice sospendere una manifestazione così importante per la nostra Comunità, rinomata anche fuori dai confini territoriali, che costituisce luogo di relazioni, incontri e commercio.
Sono e siamo pienamente consapevoli che nei nostri Concittadini è presente una fortissima voglia di tornare a ritrovarsi e riprendere una normalità che, purtroppo, ancora è lontana. La cancellazione della Fiera commerciale e zootecnica è dettata proprio dalla volontà di non voler esporre la popolazione ad ulteriori nuovi casi di contagio, ritenendo la sicurezza sanitaria prevalente su ogni altro aspetto.
La Festa Secolare della B.V. di Rogoredo, simbolo della nostra Comunità locale tornerà, in onore della tradizione dal 31 agosto all’8 Settembre poiché sono confermate tutte celebrazioni religiose.
Questa Festa è un momento importante per tutti gli Alzatesi, celebrativo della nostra identità, della nostra storia e cultura che non deve essere perso, ma trasmesso alle future generazioni.
Come negli scorsi anni, quindi, anche in questa edizione, così particolare e ridotta, è importante dimostrare il nostro orgoglio popolare e valorizzare la Festa impegnandoci a trascorrere questi giorni pensando ad Alzate come un patrimonio di tutti, un modello di vita comune, che sia di esempio anche per altre Comunità.
Il coinvolgimento, l’impegno, la passione e la reciprocità, che nella Festa si concretizzano così bene nel lavoro dei volontari che offriranno il loro servizio, diventino una base, un terreno anche per altre azioni, sociali e individuali.
Desidero ringraziare tutti i volontari che, fino all’ultimo, ci hanno creduto e si sono messi in gioco con serietà ed impegno. Ringrazio il Responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale ed il suo staff per aver prontamente avviato tutte le procedure necessarie per l’organizzazione della Fiera. Ringrazio il nostro Parroco Don Lodovico Colombo con il quale abbiamo condiviso questo percorso assicurandogli tutta la collaborazione possibile per l’organizzazione della Festa religiosa.
Sono rammaricato per questa ennesima privazione ma, altresì, consapevole che quando ci sarà data l’occasione recupereremo il tempo perso.
Auguro a tutti di vivere con intensità e serenità questi giorni di Festa e, nella speranza che il prossimo anno tutto possa tornare ad una maggiore normalità, vi saluto cordialmente con un arrivederci all’edizione 2022.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.