Asst Lariana sospende cinque operatori sanitari non vaccinati

Vaccino Vaccinazione

Il Sant’Anna ha sospeso cinque operatori sanitari che non si sono ancora vaccinati. I provvedimenti, firmati dal direttore generale Fabio Banfi, sono stati pubblicati all’albo pretorio e sono operativi. Il numero è irrisorio rispetto all’adesione quasi totale alla campagna di prevenzione dal Covid che ha visto coinvolti fin dal gennaio scorso i dipendenti dell’Asst Lariana.

Gli operatori sospesi sono un infermiere, un biologo, due tecnici di radiologia e un educatore professionale, che potranno riprendere servizio solo dopo aver ricevuto il vaccino e, nell’attesa, non riceveranno alcuna retribuzione. Le normative in vigore a livello nazionale per bloccare la diffusione del contagio prevedono l’obbligo vaccinale per il personale sanitario.

L’Ats Insubria, incaricata del monitoraggio della situazione, ha indicato all’Asst Lariana i nominativi dei dipendenti non in regola che, dopo i necessari accertamenti sono stati sospesi perché era impossibile per l’azienda dirottarli su altre attività non a contatto con i pazienti. L’Ats ha completato la fase di controllo e potrebbero scattare ulteriori provvedimenti analoghi in altri ospedali e ambulatori e nelle case di risposo. La squadra di Ats Insubria incaricata di monitorare le vaccinazioni del personale ha valutato circa 5mila soggetti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.