Aperta un’inchiesta e disposta l’autopsia

Dalla Procura di Como

(a.cam.) La Procura di Como ha già avviato un’inchiesta sulla tragica morte del 49enne residente in via Castel Carnasino.
Sul corpo dell’uomo è stata disposta l’autopsia, che sarà effettuata nelle prossime ore e che dovrebbe chiarire nel dettaglio la causa della morte dello sfortunato paziente.
In attesa dell’esito dell’esame, sono stati convocati in Questura a Como gli operatori dell’ambulanza inviata, su indicazione della centrale del Nue 112, il Numero unico di emergenza, prima

in viale Masia e poi in via Castel Carnasino.
La testimonianza dei volontari è indispensabile per poter ricostruire esattamente che cosa è accaduto nei concitati momenti dei soccorsi. Le indagini sono affidate agli agenti delle volanti. Con ogni probabilità, gli inquirenti acquisiranno anche la registrazione della telefonata che l’uomo ha fatto al 112 per segnalare il suo problema e chiedere aiuto.
Dal 112, la telefonata è stata inoltrata poi all’operatore del 118, che ha accertato il quadro clinico del paziente e inviato l’ambulanza. Anche questa conversazione, come da procedura, è registrata e potrà dunque essere acquisita dagli inquirenti chiamati a fare chiarezza sulla tragica vicenda e accertare eventuali responsabilità.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.