Armi e droga, interrogato in carcere: il 51enne di Cadorago resta al Bassone

carcere Bassone

Interrogatorio in carcere per il 51enne di Cadorago arrestato per detenzione illegale di armi e coltivazione ai fini di spaccio. L’uomo avrebbe risposto alle domande del giudice e al momento resta al Bassone, nella foto, anche se la difesa potrebbe chiedere un alleggerimento della misura restrittiva.
Il 51enne è stato arrestato dopo che gli agenti della Questura di Como, durante un’operazione di controllo in via Di Vittorio eseguita in collaborazione con la polizia locale di Como, in un’area comunale utilizzata abusivamente hanno scoperto una roulotte trasformata in una serra per coltivare la marjuana e una casetta di legno diventata un arsenale, con un catalogo di armi che spaziava da un fucile a una spada giapponese. Roulotte e casetta erano entrambe riconducibili al 51enne, che è stato arrestato.
Accertamenti in corso sulle armi trovate in via Di Vittorio, un fucile di fabbricazione elvetica, perfettamente funzionante e con munizioni belliche, una pistola, una spada giapponese e un coltello. Le armi, tutte detenute illegalmente, sono state catalogate e sequestrate e sono stati disposti ulteriori accertamenti. L’inchiesta è coordinata dal pubblico ministero Mariano Fadda. Nei prossimi giorni saranno smantellate tutte le costruzioni e le opere abusive.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.