Applausi del Parlamento europeo a Carola Rackete. Il deputato comasco della Lega Eugenio Zoffili si dice «indignato»

Carola Rackete al Parlamento europeo

Una «delirante standing ovation» che è stata anche e soprattutto un «insulto al lavoro e all’alta professionalità» delle forze dell’ordine italiane.

Il deputato comasco della Lega Eugenio Zoffili, presidente del Comitato bicamerale Schengen, Europol e Immigrazione, si è scagliato oggi contro il Parlamento europeo, colpevole a suo avviso di aver salutato con un lungo applauso l’intervento in commissione di Carola Rackete, la capitana della nave Sea Watch 3 protagonista, pochi mesi fa, di un durissimo braccio di ferro con il governo giallo-verde e con l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini.

«Rackete – ha detto Zoffili – ha schiacciato contro la banchina del porto di Lampedusa una motovedetta della guardia di finanza. Gli appalusi al Parlamento europeo sono un episodio di gravità inaudita».

Il deputato comasco ha chiesto al ministro per gli Affari europei, Vincenzo Amendola, di «protestare ufficialmente a nome del nostro Paese nei confronti delle istituzioni europee» e ha minacciato di non presiedere la prossima riunione del Comitato Shengen qualora Amendola non prendesse posizione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.