Area ex Ticosa, il cantiere per la bonifica slitta ancora

Da destra, Marco Galli e Alessandro Giummo

Slitta ancora il cantiere per la bonifica della “cella 3” nell’area dell’ex Ticosa di Como.
Il via libera ai lavori era previsto per il prossimo mese, ma i termini sono ulteriormente scalati. «È stata nominata la Commissione giudicatrice per la procedura di affidamento dell’incarico di direzione lavori, contabilità e coordinamento per la sicurezza delle opere – spiega l’assessore all’Ambiente del Comune di Como Marco Galli – In primavera inizieranno i lavori per bonificare l’area interessata».

Il condizionale però resta d’obbligo quando si parla dell’ex Ticosa di Como. Ora dunque la commissione tecnica dovrà valutare le offerte arrivate.
Nel dettaglio la porzione da bonificare è stata suddivisa in due parti. Per il primo lotto sono quattro le offerte arrivate a Palazzo Cernezzi, mentre per il secondo sette le candidature in totale, poi ridotte a cinque come previsto dalla procedura di aggiudicazione.

Se il cronoprogramma sarà rispettato la bonifica potrò iniziare in primavera. Il valore delle opere – lo ricordiamo – è di oltre 4 milioni e 300mila euro, ma l’importo complessivo messo a disposizione per l’intervento, comprensivo di vari incarichi, spese tecniche, analisi dell’Arpa e imprevisti, supera i 5 milioni di euro. Restano subordinati all’intervento di bonifica i posti auto che saranno realizzati davanti all’edificio della Santarella. Un intervento molto atteso dai comaschi, che da tempo chiedono un parcheggio nell’area dell’ex Ticosa.

Sembra quindi essere ancora un miraggio il poter avere una data di conclusione delle operazioni. Interventi strategici e propedeutici anche per poter dare il via libera al piano di riqualificazione dell’intero quartiere su cui già nei mesi passati da parte dell’amministrazione comunale sono stati presentati rendering dettagliati e particolari per la rinascita della Ticosa, area che ormai da troppi anni giace in un totale stato di abbandono e degrado e che i comaschi vorrebbero poter vedere rinascere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.