“Arrotolati” i pannelli del dissuasore

SUL LUNGOLAGO
L’arco bicolore posto sul lungo Lario Trieste a Como per impedire che la strada sprofondi sotto il peso dei camion è stato di nuovo preso di mira. Un automezzo di notevoli dimensioni ha “arrotolato” alcuni cartelli sorretti da catenelle che compongono la struttura. Lunedì sera un Tir si era incastrato sotto il portale segnaletico provvisorio voluto dal Comune per impedire ai camion e ai pullman di transitare. Il dissuasore, costato

14mila euro, è monitorato dalla polizia locale tramite telecamere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.