Autobus, Luigi Nessi chiede nuove pensiline

Un autobus in centro città

Incentivare l’uso dei mezzi pubblici con azioni concrete come ad esempio il potenziamento delle corse negli orari di punta, agevolazioni sugli abbonamenti e l’installazione delle pensiline. Le proposte arrivano da Luigi Nessi, ex consigliere comunale a Palazzo Cernezzi e portavoce de “La prossima Como” che in una nota mette nero su bianco i disagi che vivono gli utenti dei pullman. «Il problema del traffico in città rimane di difficile soluzione, con pesanti ripercussioni sui livelli di inquinamento. Si devono usare di più i mezzi pubblici», scrive Nessi.
Chiesta una verifica delle linee attuali, il potenziamento negli orari di punta, incentivi economici maggiori sugli abbonamenti. «Il biglietto acquistato a bordo non dovrebbe avere un sovrapprezzo. Alcuni mezzi vanno rinnovati». A queste proposte se ne aggiunge un’altra: installare le pensiline. «Vi sono tante fermate che non le hanno, e, in questi giorni di pioggia, vedere persone con l’ombrello o sotto una grondaia in attesa del bus, magari in ritardo, non è un bello spettacolo» chiarisce Nessi. Ne mancano tante, una per tutte quella al rondò che porta poi al nuovo ospedale Sant’Anna.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.