Battuto record immersione nudo nel ghiaccio, due ore e mezzo

Austriaco supera se stesso di 30 minuti. 'Dolore lancinante'

(ANSA) – ROMA, 06 SET – Immerso seduto in una vasca riempita di cubetti di ghiaccio che gli arrivavano fino al collo e nudo se non per un costume da nuoto a slip: è rimasto in questa posizione immobile per ben due ore e mezzo l’austriaco Josef Koeberl, che ha battuto di quasi mezz’ora il precedente primato da lui stesso stabilito lo scorso anno. L’evento si è tenuto, come l’anno scorso, nella cittadina austriaca di Melk, dove una piccola folla di fan si è radunata per assistere alla prestazione dell’impassibile Loeberl. Più che evitare il congelamento e l’ipotermia, lo sforzo maggiore sopportato dall’uomo è stato sopportare il dolore lancinante che invade l’intero corpo a diretto contatto con il ghiaccio. "Combatto il dolore visualizzando e portando la mente su emozioni positive. Così riesco ad attenuare quest’ondata di dolore", ha detto Koeberl cittato dal Guardian. "Mi sono sentito benissimo", ha aggiunto il performer austriaco, quando la pelle nuda semicongelata è stata di nuovo a contatto con il sole. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.