Borsa: Europa debole, tiene Wall Street, Milano -0,05%

Greggio sotto quota 43 dollari

(ANSA) – MILANO, 28 AGO – Nuovo piccolo passo indietro per le principali borse europee, mentre gli indici Usa si mantengono in territorio positivo (Dow Jones +0,1% e Nasdaq +0,5%). Nel Vecchio Continente la migliore si conferma essere Madrid (+0,41%), seguita da Milano (-0,05%). Deboli Francoforte (-0,55%), Londra (-0,31%) e Parigi (-0,2%). Dagli Usa si segnala il calo a 51,2 punti la fiducia dei direttori acquisti di Chicago, attesa in rialzo a 52, mentre è salita a 68,5 quella dei consumatori del Michigan, ben due punti sopra le stime. A Jackson Hole, riunita in modo virtuale, è toccato al governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey parlare oggi di politica monetaria accomodante, spiegando che tra gli strumenti ancora disponibili a Londra ci sono i "tassi negativi". Sotto pressione il comparto farmaceutico, con l’allarme Covid sempre più alto, dopo la decisione degli Usa di acquistare test rapidi di Abbott Laboratories. Frenano Diasorin (-4,83%), Bayer (-2,78%), Qiagen (-2,1%), Galapagos (-1,44%) e Sanofi (-1,37%). Prese di beneficio sui tecnologici Logitech (-1,6%), Stm (-1,6%), Ams (-1,55%) e Nokia (-1,5%). Deboli Bp (-0,86%) ed Eni (-0,64%), con il greggio in calo sotto quota 43 dollari al barile (Wti -0,3%). Stabile lo spread a 144 punti, mentre corrono i bancari Bnp (+3,58%), Unicredit (+3,48%), Credit Agricole (+3%), Santander (+2,9%) ed Mps (+1,8%) con il ritorno di fiamma di ipotesi di aggregazioni sia in Italia che in Europa. In luce Tiscali (+14,41%) in vista dell’ingresso in FiberCop e Prysmian (+2,48%), fornitore di cavi per la banda larga. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.