Borsa: Europa nervosa, giù produzione Francia, Milano +0,1%

Spread stabile sopra i 95

(ANSA) – MILANO, 10 FEB – Dopo un avvio positivo, le Borse europee appaiono nervose con l’inatteso calo della produzione industriale francese in dicembre (-0,8%), attesa in rialzo dello 0,4. Stabile a 95,6 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi con il prosieguo delle consultazioni del presidente del consiglio incaricato Mario Draghi, in attesa di sciogliere la riserva sul nuovo esecutivo. Positivi i futures Usa in attesa dei discorsi dei banchieri centrali, dalla presidente della Bce Christine Lagarde al collega della Boe Andrew Bailey per concludere con il numero uno della Fed Jerome Powell. Nell’incertezza della situazione legata ai vaccini gli investitori attendono di conoscere gli orientamenti sul costo del denaro e sulle politiche di stimolo all’economica. Dopo un avvio in rialzo e una giravolta in territorio negativo, Milano guadagna lo 0,1%, Parigi lo 0,12% e Madrid lo 0,09%. In lieve rialzo anche Londra (+0,11%), mentre Francoforte (-0,03%) non riesce a raggiungere la parità. Sui listini pesano anche i risultati annui delle società. Oggi è toccato a Heineken (-2,52% ad Amsterdam), Mps (-2% in Piazza Affari) e SocGen (+2,85% a Parigi). Il greggio poco mosso non favorisce Total (-1%), Shell (-0,98%), Bp (-0,52%) ed Eni (-0,38%), mentre le quotazioni dei metalli in progresso a parte l’argento (-1,13% a 27,37 dollari l’oncia) si riflettono sull’andamento di Glencore (+2,58%), Rio Tinto (+1,99%) e Bhp (+1,37%). In campo bancario frenano Santander (-0,53%) e Barclays (-0,72%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.