Borsa: Milano chiude piatta, giù Cnh

Spread sotto quota 133

(ANSA) – MILANO, 7 FEB – Piazza Affari ha chiuso piuttosto piatta (Ftse Mib -0,05%) una seduta caratterizzata da scambi in calo a 2,5 miliardi di controvalore, 500 milioni in meno rispetto alle due precedenti. Il calo dello spread a 132,7 punti ha favorito solo una parte del listino, che si è spaccato in due. Da un lato la forte tensione su Cnh (-4,94%), che ha scontato le previsioni sul 2020 e la delusione degli analisti sul dividendo del 2019, mentre il calo del greggio (Wti -0,62%) ha penalizzato Saipem (-2,77%) e solo in parte Eni (-0,49%). Segno meno anche per Moncler (-2,22%), che insieme a Cucinelli (-3,59%) e Ferragamo (-1,89%) ha scontato gli effetti del Coronavirus. Giù anche Fca (-1,63%), Pirelli (-1%) e Brembo (-3,63%). Occhi puntati, sul fronte opposto, su Fineco (+3,71%) dopo la raccolta di gennaio, che ha diffuso anche Mediolanum (+0,85%). Bene Leonardo (+3,14%), Mediobanca (+2,74%), in vista di nuove mosse da parte di Leonardo Del Vecchio e Banco Bpm (+2,5%), sull’onda lunga di conti migliori delle stime.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.