Borsa: Milano sale (+1,5%), sprint Atlantia, giù Banco Bpm

Spread in calo a 142 punti

(ANSA) – MILANO, 02 SET – Piazza Affari conferma il rialzo, anche se sotto ai massimi (Ftse Mib +1,5%), con lo spread in calo a 142 punti. Come in tutta Europa gli acquisti sono motivati dall’ottimismo per le sperimentazioni in corso sui vaccini anti-Covid, mentre il greggio si mantiane sotto la soglia dei 43 dollari al barile, penalizzando Eni (-0,64%) e Saipem (-0,45%). Sugli scudi Atlantia (+14,48%) in vista dell’imminente accordo con Cdp sull’ingresso in Aspi, conlo scorporo della società autostradale e la quotazione in borsa. Segno meno per Bps (-4,74%), Banco Bpm (-1,63%), più caute Unicredit (-0,5%) e Intesa (-0,16%), timido rialzo per Mps (+0,07%). Acquisti su Cnh (+4,13%) e Ferrari (+2,42%), poco mossa Fca (+0,27%) all’indomani delle vendite di auto in Italia diffuse a borsa chiusa. Prosegue la corsa di Tiscali (+62,37%) sull’onda lunga del progetto FiberCop di Tim (+0,08%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.