Buche in città, l’asfalto cede in più punti. L’assessore Bella: «Investiti in un anno più di 3 milioni»

Como, buca asfalto

Dalle arterie più trafficate alle strade meno battute. Complici le abbondanti precipitazioni di questi giorni in numerosi punti della città e della provincia, si sono aperte pericolose buche che mettono alla prova automobilisti e motociclisti, costretti – quando possibile – a manovre dell’ultimo istante per evitare di farsi male e di portare il mezzo dal meccanico. Dal centro alla periferia, sono diverse le segnalazioni dei cittadini. A partire da via Scalabrini verso Camerlata, via Canturina ad Albate, via Carso e via Viganò. Ma non solo, anche in viale Innocenzo, ad esempio, una buca si è aperta in una delle due corsie. A poche decine di metri di distanza, in via Cigalini, una traversa di via Milano molto utilizzata da chi vuole immettersi di nuovo verso la tangenziale, non va certo meglio. E percorrendo proprio la via Milano all’altezza di San Bartolomeo sono numerosi i sampietrini saltati e con il continuo passaggio dei mezzi la situazione sta peggiorando. Questi sono soltanto alcuni esempi in città, ma molte altre situazioni sono state segnalate anche in periferia e in altri comuni della provincia. Per Como a parlare è l’assessore alla Viabilità di Palazzo Cernezzi. «Cose da fare ce ne sono tante – dice l’assessore Bella – Cercheremo di intervenire rapidamente. Si tratta di strade da poco asfaltate, dovremo chiarire eventuali anomalie con le aziende che hanno fatto i lavori, negli altri punti procederemo noi. In poco più di un anno abbiamo investito 3 milioni di euro per le asfaltature».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.