Cade dallo scooter e aggredisce soccorritori e carabinieri: guidava sotto l’effetto di alcol e droga

Carabinieri comando provinciale (via Frigerio, Piazzale Amedeo duca d’Aosta, Como)

I carabinieri del Nucleo radiomobile della compagnia di Como, hanno arrestato un 33enne originario della Sicilia ma residente ad Olgiate Comasco. L’uomo, già noto alle forze di polizia, è stato accusato di resistenza aggravata dalle lesioni a pubblico ufficiale. Da quanto è stato comunicato dai carabinieri, gli uomini dell’Arma erano in transito in via Roma a Olgiate Comasco, quando hanno notato a terra un ragazzo caduto dal proprio scooter. Nello stesso istante è transitata anche una ambulanza, che si è fermata per prestare le prime cure al ragazzo ferito.

Il giovane è però sembrato da subito poco lucido, seppure in buona salute nonostante la caduta. Riprendendosi da quanto avvenuto, ha però iniziato ad essere aggressivo maltrattando prima gli strumenti sanitari di monitoraggio che gli erano stati applicati, poi prendendosela direttamente con gli uomini del 118 e anche con i carabinieri. Proprio con i militari avrebbe ingaggiato una violenta colluttazione, nel corso della quale sarebbe stato usato anche lo spray al peperoncino in uso alla pattuglia.

Solo con molta fatica, e dopo istanti concitati, gli uomini dei carabinieri avrebbero ammanettato il 33enne che, trasportato all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, è risultato in stato di ebbrezza (con valori oltre quattro volte il consentito dalla legge) e pure positivo alla cocaina. Trattenuto in camera di sicurezza, è stato processato questa mattina con rito direttissimo: l’uomo ha però chiesto i termini a difesa e l’udienza è stata rinviata alla prossima settimana.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.