Cade e picchia la testa: muore dopo 5 giorni di agonia

La vittima è un 85enne
È morto all’ospedale Sant’Anna, nel reparto di Neurochirurgia, dopo cinque giorni di agonia.
Troppo gravi si sono rivelate le ferite riportate in una caduta avvenuta in un’altra struttura sanitaria della provincia di Como, in cui era ricoverato prima di essere trasferito d’urgenza (proprio in seguito alla rovinosa caduta) nell’ospedale di San Fermo. Ma sulla vicenda ora la Procura lariana vuole vederci chiaro e ha disposto un’autopsia aprendo dunque un fascicolo di inchiesta.
La

vittima è un pensionato 85enne residente a Ponte Lambro.
Il decesso risale invece al 29 dicembre, cinque giorni dopo il trasferimento al Sant’Anna datato 24 dicembre.
L’anziano, come detto, era ricoverato in un’altra struttura sanitaria della provincia di Como quando nel corso della notte, dopo essersi alzato dal letto, è caduto al suolo picchiando la testa violentemente. Da qui, vista la gravità della situazione, il trasferimento d’urgenza in un’altra struttura e il ricovero in Neurochirurgia al Sant’Anna per cercare di salvargli la vita. Una speranza che si è spenta il 29 dicembre.
L’accaduto è stato comunque segnalato in Procura. Il magistrato, come detto, ha disposto l’autopsia affidata all’anatomopatologo dell’ospedale. Al vaglio del pm ora c’è anche la valutazione di eventuali inadempienze da parte di chi aveva in cura l’85enne in occasione della caduta notturna.

M.Pv.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.