Calcinacci alla media di Albate, rischio chiusura fino a gennaio. I genitori chiedono più sicurezza

Le immagini del crollo nella scuola media di Albate

Stop alle lezioni anche domani e, probabilmente, fino alle vacanze natalizie per gli alunni della scuola media “Marconi” di Albate, dove lunedì sono caduti alcuni calcinacci dal soffitto. L’episodio si è verificato all’interno di un’aula, durante una lezione, in una prima media. Una docente sarebbe stata colpita di striscio dai calcinacci e poi accompagnata per precauzione in ospedale, ma non avrebbe riportato ferite. Dopo i primi accertamenti si è deciso di chiudere la scuola almeno per 48 ore, provvedimento che potrebbe essere prorogato anche per i prossimi giorni. Sospese, dunque, le lezioni e i servizi annessi di mensa, pre e post scuola per quasi 500 bambini.
Un gruppo di genitori ha scritto al sindaco di Como Mario Landriscina chiedendo più sicurezza: «Da genitori e cittadini non possiamo fare finta di niente. Lì sotto potevano esserci i nostri figli. Pensiamo di avere il diritto di pretendere che frequentino una scuola sicura e monitorata».
L’approfondimento sul Corriere di Como in edicola mercoledì 19 dicembre

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.