Caldo, record di chiamate al 118: nel weekend oltre 2.200 richieste

grande caldo, afa, turisti caldo record

Caldo torrido: è record di chiamate al 118 sul Lario e, più in generale, in tutta la Lombardia. Nell’ultimo fine settimana la centrale operativa della provincia di Como ne ha ricevute 2.216. Venerdì 28 giugno è stato registrato un aumento del 45%, le telefonate complessivamente sono state 758 contro una media di 520, e sabato e domenica non è andata meglio con 1.458 chiamate in due giorni. Trend confermato anche ieri mattina.
A partire da oggi pomeriggio però, almeno sul fronte meteo, si sono registrati i primi cambiamenti. Sono arrivate, infatti, le prime precipitazioni che proseguiranno anche nei prossimi giorni.
La sala operativa di Regione Lombardia ha emesso un’allerta gialla (ossia criticità ordinaria) per il rischio – a partire dal tardo pomeriggio di oggi e fino a oggi – di temporali forti. Intanto l’ondata di caldo eccezionale ha favorito nelle scorse ore l’innalzamento dei valori di ozono in atmosfera. Dopo i picchi toccati la scorsa settimana, Como domenica ha raggiunto di nuovo quota 198 microgrammi per metro cubo d’aria a fronte del limite di 180 microgrammi per metro cubo oltre il quale sussiste un rischio per la salute in caso di esposizione di breve durata per determinate categorie di persone particolarmente sensibili a questo inquinante. A Cantù l’ozono, sempre domenica scorsa, ha fatto registrare un valore di 195 microgrammi.
Da qui l’obbligo per le istituzioni di informazioni adeguate e tempestive. Vi è poi una soglia successiva, detta di “allarme” (240 μg/mc), oltre la quale i rischi per la salute valgono per tutti. Anche i valori del Pm 2,5 hanno superato la soglia di allerta nel capoluogo, raggiungendo quota 26 microgrammi al metro cubo d’aria, mentre il limite, definito come valore medio annuale, è fissato a 25 microgrammi.
La pioggia caduta nelle ore scorse, dunque, oltre a dare un po’ di sollievo dal caldo e dall’afa, potrebbe aiutare anche in questo senso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.