Camera, il comasco Currò vicepresidente della Commissione Finanze

Giovanni Currò

Sono state assegnate le presidenze delle commissioni di Camera e Senato. Il deputato comasco pentastellato Giovanni Currò ha ottenuto la vicepresidenza della Commissione Finanze della Camera. Gli accordi hanno previsto l’attribuzione a M5s di metà delle presidenze, quindi sette alla Camera e sette al Senato; al Pd nove (5 a Montecitorio e 4 a Palazzo Madama), quattro a Iv (due in entrambe le Camere) e una a Leu (Piero Grasso alla Giustizia in Senato).

La votazione si è conclusa nella notte intorno alle 2 con l’elezione del deputato del Movimento 5 Stelle Mario Perantoni, come previsto dagli accordi. Quindi la successiva elezione di Luigi Marattin (Iv) come presidente della Commissione Finanze, e la scelta dell’Onorevole Currò alla vicepresidenza. “Un traguardo importante che dimostra la qualità del lavoro svolto fino ad oggi. L’obiettivo rimane lo stesso, continuare ad avvicinare il mondo dell’economia reale e quello della politica, facendo da tramite tra le istituzioni e il territorio” ha commentato il deputato comasco.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.