Campionati societari di canottaggio: 1.500 atleti ad Eupilio

Centro remiero Eupilio

Un test probante, un grande evento per la provincia comasca e il suo territorio, con il Centro remiero di Eupilio pronto ad ospitare una manifestazione di livello nazionale di canottaggio. Da oggi a domenica la struttura ospiterà infatti il Campionato italiano di società che comprende il Gran premio dei giovani-Trofeo delle Regioni e il Meeting nazionale Giovanile e Master.
Numeri di grande impatto per la manifestazione tricolore: ai blocchi di partenza 1.500 atleti, in arrivo da tutta la Penisola. In gara 91 società, tredici comitati regionali, 934 equipaggi. La Canottieri Corgeno, con 79 iscritti, è la società più numerosa. Seguono, con 73 presenze a testa, Gavirate e Varese.
Un impegno non da poco per il Centro, soprattutto nella giornata di sabato quando tra le 8 e le 17.30, dovranno essere disputate ben 128 gare.
Il gran finale nella mattinata di domenica, quando alle premiazioni parteciperanno, per consegnare le medaglie, gli atleti lariani che nel corso dell’anno hanno gareggiato con la Nazionale (e che per regolamento non possono dunque partecipare a questa competizione).
Nel corso della conferenza stampa di presentazione, nei giorni scorsi, è stato anche presentato il progetto che riguarda la nuova torretta che presto sarà costruita e che farà fare un salto di qualità alla struttura comasca, al punto che il vicepresidente della Federazione Canottaggio, Luciano Magistri, ha annunciato che, al termine dei lavori, il Lago di Pusiano sarà proposto per ospitare una manifestazione di rilievo internazionale come la Coupe de la Jeunesse, i Campionati europei giovanili.
Ma ora tutta la concentrazione è sull’evento del prossimo fine settimana. Fabrizio Quaglino, responsabile del centro e presidente della Federcanottaggio regionale, ha sottolineato l’importanza dell’evento e si è soffermato sulla voglia di far bene con la collaborazione delle società del territorio.
Hanno poi portato i loro saluti l’assessore regionale allo Sport Martina Cambiaghi, il sindaco di Eupilio Alessandro Spinelli, il presidente della Comunità Montana Triangolo Lariano Patrizia Mazza, e quello dell’autorità di bacino Luigi Lusardi. Tutti concordi nel sostenere l’importanza della struttura, diventata un riferimento nel panorama del remo nazionale e internazionale, come testimoniano le presenze di atleti da tutto il mondo che raggiungono sempre più spesso Eupilio per i loro allenamenti.
Luigi Lusardi è andato oltre e ha auspicato «di far diventare questo un centro nevralgico non solo per il canottaggio e per il turismo ma per tutto il mondo dello sport lariano: L’idea è di realizzare una sorta di “college all’americana” da mettere a disposizione dei nostri giovani».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.