Campione d’Italia, domani a Berna i due Governi parleranno della direttiva doganale Ue

campione d'italia

Incontro domani mattina a Berna tra una delegazione del Governo italiano, formata anche da rappresentanti del ministero degli Esteri e la controparte svizzera. Sul tavolo, oltre a diversi temi all’ordine del giorno, anche la questione Campione d’Italia. E soprattutto, visto l’approssimarsi della fine dell’anno, si parlerà dell’imminente entrata in vigore – a partire dal primo gennaio del 2020 – della direttiva doganale Ue. Il vertice in un primo momento fissato in calendario per il 9 dicembre è dunque slittato a quest’oggi. Va ricordato che attualmente il comune di Campione, dal punto di vista doganale, viene considerato territorio elvetico e l’attuazione della direttiva determinerà l’immediata interruzione del rapporto di collaborazione e buon vicinato tra Campione e la Svizzera, portando inevitabilmente alla cessazione e sospensione di tutti i servizi pubblici essenziali che oggi vengono garantiti agli abitanti solo grazie alla collaborazione esistente con la Svizzera e con il Canton Ticino. E dunque proprio per far fronte agli inevitabili problemi che si verificheranno, domani i due Governi si parleranno. Questo anche se il cambio effettivo non ci sarà dal primo gennaio. Per l’applicazione concreta delle disposizioni si dovranno attendere un decreto attuativo da parte del Ministero e un regolamento comunale che dovrà essere emanato entro 120 giorni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.