Campione, invendute le due ville che il Comune voleva cedere

campione d'italia

Naufraga, almeno per il momento, l’ipotesi di mettere nelle casse del Comune di Campione d’Italia un paio di milioni di euro con la vendita all’asta di due immobili di pregio. L’incanto per la cessione al migliore offerente di una villa a Bordighera, sulla riviera di ponente, e di una lussuosa villa con piscina in paese, in via Marco da Campione, è andato deserto. Nessuna offerta.

E presa d’atto del passaggio a vuoto pubblicata martedì scorso sul sito Internet del municipio, sul quale è apparsa la determina – controfirmata dal segretario generale Lucia Amato – con cui si dava conto appunto dell’assenza di offerte. I due immobili erano stati messi all’asta per cifre considerevoli. La villa di Bordighera era stata valutata 780mila euro, mentre la villa campionese addirittura 1,69 milioni di franchi svizzeri. Il commissario prefettizio Giorgio Zanzi aveva avviato le procedure di vendita già nel novembre dello scorso anno.

La speranza era di trovare acquirenti, anche per dare una boccata d’ossigeno ai conti disastrati del Comune. Ma il mercato immobiliare, soprattutto quello legato alle vendite all’asta, non si è fatto intenerire. E le due ville sono così rimaste senza compratori interessati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.