Campione, una clinica e degli appartamenti dentro il casinò. Il progetto di una cordata di imprenditori svizzeri
Cronaca

Campione, una clinica e degli appartamenti dentro il casinò. Il progetto di una cordata di imprenditori svizzeri

Una sorpresa improvvisa la notizia in arrivo da oltreconfine. Una novità che potrebbe scuotere le fondamenta del Casinò di Campione d’Italia, chiuso dal 27 luglio dopo la sentenza di fallimento del tribunale di Como. Sembrerebbe infatti, in base a quanto riportato da Ticino On line, che un drappello di imprenditori svizzeri guidati dal gruppo Artisa sarebbe pronto a mettere 100 milioni di franchi sul tavolo di Campione. Nell’edificio progettato dall’architetto Mario Botta troverebbero prevalentemente posto una clinica di alta specializzazione, appartamenti (sia medicalizzati per gli anziani, sia residenziali), e un museo d’arte internazionale, una sorta di Guggenheim campionese.

Il Casinò di Campione d'Italia
Il Casinò di Campione d’Italia

Sulle colonne di Ticino On Line ha parlato Stefano Artioli, presidente di Artisa Group, società con un volume di transazioni annuali di oltre 280 milioni di franchi. «Il Casinò è indebitato anche perché oggi questo settore non regge più davanti alla concorrenza del gioco online. È sbagliato ritenere Campione come il paese del vizio e non vederne il potenziale», ha dichiarato l’imprenditore Artioli che ha anche aggiunto come il personale della casa da gioco potrebbe essere riqualificato per il nuovo impiego. L’imprenditore ha anche parlato di una condizione burocratica fondamentale. «Decisivo – ha detto sempre a Ticino On Line – sarà l’ottenimento da parte di Roma di uno statuto speciale per Campione. Sull’esempio di Bolzano. Solo uno statuto del genere permetterebbe di realizzare questo progetto tra pubblico e privato con la garanzia di decisioni celeri e investimenti garantiti a lungo termine».

 

16 agosto 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto