Cantiere fermo, ma il Comune paga l’avanzamento dei lavori

Mezzo milione per le paratie
La riunione di giunta di ieri ha portato alla luce un caso piuttosto paradossale relativo al caso delle paratie. Come noto, i lavori per la maxiopera sul lungolago di Como sono ufficialmente fermi da poco meno di un anno. Era il 24 gennaio 2011, infatti, quando il direttore dei lavori, nonché dirigente comunale Antonio Viola, firmò il documento che

stoppava almeno temporaneamente l’intervento. Il motivo era legato alla necessità di mettere a punto la seconda perizia di variante alle opere. Poi la situazione è precipitata soprattutto a causa delle disavventure dell’azienda Sacaim, da agosto in amministrazione straordinaria.
La burocrazia, però, fa sempre il suo corso. E ieri, in barba allo stato reale dei fatti, il Comune ha pagato 556mila euro all’azienda. Il motivo ufficiale? Il saldo per il settimo stato di avanzamento del cantiere. Che, per ora, resta fermo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.