Cantù a testa alta a Milano: gara persa con orgoglio e coraggio

Smith Leunen Johnson

Senza Frank Gaines e lo staff tecnico, fermati dal Covid, con Christian Di Giuliomaria in panchina, la Pallacanestro Cantù è scesa in campo al Forum di Assago contro l’Armani Milano, uscendo, come era tutto sommato scontato, sconfitta. Ma i brianzoli, in condizioni tanto difficili, hanno lottato fino all’ultimo e sono usciti dal campo a testa alta. Alla fine Milano si è imposta per 70-57.

Alla fine ai canturini che hanno affrontato la trasferta del Forum sono arrivati gli elogi del presidente Roberto Allievi. «Siamo andati a giocare una partita contro un’avversaria molto forte, in una situazione molto precaria, senza i tre allenatori e privi di un giocatore importante come Frank Gaines – ha detto – Ciononostante, la squadra ha dimostrato grande orgoglio, giocando con fiducia nelle proprie forze. I ragazzi hanno combattuto fino alla fine. Non posso che essere contento per il modo in cui abbiamo saputo affrontare il match. Questo atteggiamento mi dà molto conforto sulla prospettiva di affrontare le prossime gare, che saranno decisive, con questa stessa determinazione e voglia di vincere».

In classifica brianzoli ultimi a 14 punti con Varese e Reggio Emilia. A quota 16 si trovano Cremona, Trento e Fortitudo Bologna. Domenica prossima l’Acqua S.Bernardo starà alla finestra – e vista la situazione potrebbe essere una utile pausa – visto che dovrà osservare il turno forzato di riposo causato dal ritiro della Virtus Roma e dalla nuova composizione del torneo, ora con un numero dispari di squadre. Il ritorno in campo il 3 aprile nella sfida interna con Brindisi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.