Cantù – Colpaccio per la Top 16

Basket – Oggi, alle 19.15, i brianzoli puntano alla vittoria in Turchia. Il passaggio al successivo turno di Eurolega diventerebbe sempre più concreto
La Bennet Cantù chiude il girone d’andata di Eurolega sul Bosforo nella tana infuocata dell’Ulker Fenerbahce questa sera alle ore 19.15.
Sul parquet della Sinan Erdem Arena di Istanbul, stasera farà molto caldo per la formazione di coach Andrea Trinchieri chiamata a reggere l’urto del team turco, una vera corazzata che cercherà l’aggancio in classifica.
Da parte sua, la Bennet arriva con il morale alto e la consapevolezza che un’impresa, questa sera, aprirebbe le porte delle Top 16, la seconda fase della più importante coppa continentale.
«Al momento – commenta Trinchieri – siamo in una buona posizione in classifica nel nostro girone, per cui non avremo la pressione di dover far risultato a tutti i costi. Ci attendono due partite in trasferta e sappiamo che vincerne una potrebbe valere un passo importante verso le Top 16».
«Contro il Fenerbahce dobbiamo rimanere a contatto nel punteggio e vedere cosa accadrà nel quarto periodo. Per fare questo dobbiamo però disputare la gara perfetta: aggressivi in difesa e con il controllo del ritmo in attacco».
Insomma serve una vera impresa come ammette Lele Molin, assistant coach di Trinchieri: «Insieme al Caja Laboral, infatti, il Fenerbahce è la vera favorita del nostro girone – spiega – Non avrà forse la difesa più arcigna del torneo, ma assicura un potenziale offensivo incredibile che poggia sul grande talento e la qualità del suo roster. Esperienza e talento ne fanno una squadra che nutre l’ambizione di andare lontano, visto che che quest’edizione di Eurolega giocherà le final four proprio a Istanbul».
Partita speciale per Marteen Leunen che torna in Turchia dove giocò prima di arrivare a Cantù: «È una gara importante per noi perché chiude il girone di andata di Eurolega – afferma il giocatore americano – Dobbiamo cercare di conquistare più punti possibili per continuare il nostro buon cammino. Non sarà facile, ma sono convinto che siamo pronti per affrontare un top team come il Fenerbahce. Per me giocare a Istanbul è sempre un’emozione particolare, poiché qui ho vissuto la mia prima stagione da professionista con il Daroussafaka».
La formazione allenata dal coach croato Neven Spahija (capace di vincere sei campionati in Paesi diversi, Israele, Lituania, Croazia, Spagna, Slovenia e Israele, mentre in Italia ha fatto un’apparizione nel 2004-2005 a Roseto), pur non potendo schierare gli infortunati Marko Tomas, Mirsad Turkcan, Ukic e Sefalosha, conta un roster molto competitivo.
Una vera multinazionale che non nasconde di puntare molto in alto e non solo ad entrare nelle top 16. L’Ulker arriva allo scontro odierno come la Bennet da due vittorie consecutive in Eurolega ottenute contro Bilbao e Nancy, che hanno riscattato le sconfitte iniziali subìte all’esordio con il Caja Laboral e quindi con l’Olympiakos.
Nell’ultimo turno di campionato, però, mentre Cantù ha agevolmente battuto Avellino, l’Ulker ha subìto un pesante stop casalingo contro la Turk Telekom per 64-83, che rende però ancora più pericolosa la squadra di coach Neven Spahija che ammette: «Ancora una volta, dopo una sconfitta in campionato, dobbiamo giocare contro una forte squadra di Eurolega come Cantù, che sta andando molto bene sia in Italia che in Europa. Però noi abbiamo le energie e le qualità per trovare questa sera la strada giusta per vincere e giocare il nostro basket migliore».
Carica l’ambiente anche il centro turco Kaya Peker: «Arriviamo da un brutto ko casalingo in campionato, ma non vogliamo che abbia riflessi negativi sulla nostra prestazione di oggi. In Eurolega, del resto, siamo reduci da due vittorie di fila e oggi vogliamo continuare la serie positiva battendo anche la Bennet».
Programma del 5° turno: oggi Fenerbahce-Bennet, Caja Laboral-Bizkaia Bilbao, Olympiacos-Nancy. Classifica: Caja Laboral e Bennet Cantù 6; Nancy e Fenerbahce 4; Olympiacos, Bilbao 2.

Andrea Piccinelli

Nella foto:
Maarten Leunen ritorna in Turchia, dove ha già giocato con il Daroussafaka

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.