Cantù, mostra i genitali e picchia i vigili, arrestato

I controlli notturni della polizia locale di Cantù

Ubriaco, ha infastidito e molestato i passanti per poi mostrare i genitali vicino a un bar nel centro di Cantù. Fermato dagli agenti della polizia locale, un liberiano di 37 anni, li ha aggrediti, ferendo un vigile. È quindi stato arrestato ed è in carcere al Bassone.
L’uomo, senza fissa dimora ma di fatto da tempo domiciliato stabilmente a Cantù, era stato più volte fermato, durante i controlli, a causa di episodi di ubriachezza molesta, atti osceni in luogo pubblico, possesso di stupefacenti, episodi di piccolo spaccio e molestie.
La polizia locale canturina, con il comandante Vincenzo Aiello, ha segnalato alla procura i comportamenti del 37enne, di gravità sempre maggiore.
Giovedì scorso come detto l’ultimo episodio della serie, che è sfociato nell’arresto.
Il 37enne è stato fermato in mattinata perché, evidentemente ubriaco, gridava e inveiva contro i passanti nel centro di Cantù. Aveva anche una piccola quantità di marijuana.
Nel corso del pomeriggio, tuttavia, il liberiano ha nuovamente dato in escandescenze in un bar tra via Milano e via Matteotti e ha pure mostrato i genitali. All’arrivo degli agenti li ha aggrediti e ha cercato di colpirli con testate e morsi. Un vigile è stato ferito da un calcio. Processato per direttissima questa mattina, rimarrà in carcere fino alla prossima udienza in luglio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.