Cantù, nuovo presidente il 26 febbraio. Fissata per martedì prossimo l’assemblea dei soci

Pallone da basket

L’organigramma della nuova Pallacanestro Cantù sarà ufficializzato il prossimo 26 febbraio. Per quel giorno, infatti, è stata convocata l’assemblea dei soci della società brianzola. Una occasione in cui si disegneranno i ruoli nel club, in attesa che arrivi un “socio forte” in grado di dare continuità alla società che è appena passata da Dmitry Gerasimenko all’associazione Tutti insieme Cantù.
Vari nomi usciti per il ruolo di presidente. Da escludere Andrea Mauri, destinato ad essere amministratore delegato. Difficile che la poltrona di numero uno possa andare anche allo sponsor di Antonio Biella, che si ritroverebbe allo stesso tempo come massimo dirigente e come cliente dello stesso club. Un “papabile” potrebbe essere Angelo Passeri, che guida Tutti insieme Cantù; in caso di una scelta legata ai fasti del passato e più istituzionale, il nome potrebbe essere quello di Roberto Allievi, figlio dello storico presidente Aldo.
Il gruppo capitanato da Passeri, in attesa del prossimo 256 febbraio, ha provveduto a saldare le pendenze legate al controllo ComTec (la commissione che vigila su bilanci e movimenti economici della società) e in questi giorni provvederà a saldare i lodi del passato, pendenze che di fatto bloccano l’operatività sul mercato.
In questi giorni lo stesso Passeri e gli altri esponenti di Tutti insieme Cantù stanno cercando di estendere il numero degli imprenditori e professionisti disposti a dare una mano al progetto. Non sono mancati anche i contatti con Ylenja Lucaselli, che in teoria nella famosa cordata brianzolo-americana, rappresentava la parte statunitense, grazie al suo ruolo di avvocato e Global Advisor di Southern Glazer’s Wine & Spirits, marchio leader mondiale nella distribuzione di vini e alcolici.
Negli ultimi giorni da parte sua era stata manifestata una certa freddezza rispetto all’entusiasmo di qualche settimana fa, ma quantomeno il rapporto non si è deteriorato e le parti si stanno comunque confrontando.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.