Cantù pronta per l’attesissimo derby di Milano

1a-can661Appaiate in classifica e rilanciate dai recenti successi in Europa: così arrivano al derby numero 154, EA7 Emporio Armani Milano e Acquavitasnella Cantù una contro l’altra domenica sera nell’atteso posticipo del 6° turno di serie A in programma la Forum di Assago alle ore 20.30 (diretta tv Raisport). Una sfida, quella contro la corazzata campione d’Italia che sembra arrivare nel momento giusto per il team canturino, che sta vivendo una fase di rilancio reduce da ben tre successi consecutivi tra campionato ed Eurocup.

 E a caricare l’ambiente è arrivato l’annuncio dell’ingaggio del lungo georgiano Georgi Shermadini, che però al Forum non potrà giocare, rimandando l’esordio in biancoblù alla sfida in Eurocup di mercoledì prossimo contro il Gran Canaria.

”La squadra – dice il coach canturino Stefano Sacripanti – è in costante crescita e sta migliorando non solo sul piano difenvo dove ci siamo concentrati maggiormente ma anche in attacco visto che le statistiche dicono che siamo tra i migliori sia nel tiro da 2 che da 3 punti. Arriviamo da due partite importanti vinte contro Sassari e Ostenda che hanno confermato questi nostri progressi. Ecco perchè il derby con Milano non deve essere considerato un banco di prova ma l’ennesima sfida impegnativo di un ciclo che ci porta in campo ogni tre giorni”.

“E’ una sfida difficile su un campo caldo ma anche stimolante – aggiunge l’allenatore dei brianzoli – Per noi è una grande occasione da vivere e giocare con entusiasmo energia e senza paure o troppi tatticismi ma la la voglia di giocare con solidità la nostra pallacanestro. Sappiamo che di fronte avremo una squadra forte, con un roster profondo, ma, ripeto se sulla carta e ad inizio stagione poteva essere una partita improba ,ora dobbiamo giocarla a testa alta senza il rischio di fare brutte figure ma con la consapevolezza di fare una bella prestazione”.

Chi teme di più coach Sacripanti dei campioni d’Italia? “Ripeto hanno un roster profondo con tanti nomi importanti in cui la leadership indiscussa è nelle mani di Alessandro Gentile, il miglior giocatore italiano del momento. Senza dimenticare che possono poggiare sulla vecchia guardia, da Moss a Melli. Ma occhio a Joe Ragland, uno che conosciamo bene e che ha confermato anche nell’ultima partita di Eurolega di essere in grande forma. Inutile negare poi che una chiave del match sarà la lotta sutto canestro dove per Milano giganteggia Samuels”. Peccato che Cantù non possa ancora disporre di Shermadini. “Sinceramente voglio sottolineare come sono molto contento del nostro pacchetto lunghi che sta migliorando molto e soprattutto sta offrendo quanto auspicavamo in estate; a cominciare da Eric Williams che anche in Eurocup è stato un “muro umano” facendo sempre la cosa giusta per la squadra. Per quanto riguarda Shermadini è stata un’occasione pazzesca e un ottimo rinforzo ma questo non significa che c’è la volontà di sostituire qualcuno dei lunghi già in rosa”. 
Precedenti: quello di domenica sarà il derby numero 154 tra Pallacanestro Cantù e Olimpia Milano una “classica” che ha una storia lunghissima. Il bilancio pende dalla parte Olimpia con 88 vittorie contro le 65 affermazioni brianzole. Il trend è rafforzato se si considerano solamente le gare giocate nel capoluogo lombardo dove i biancorossi si sono imposti in 59 occasioni su 77.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.