Cantù scommette sul talento del giovane Rullo

alt

Basket maschile – È già stato allenato da Sacripanti nelle giovanili azzurre
Ieri la conferma dell’ingaggio del play-guardia promosso in A1 con Pistoia

Continua a vele spiegate il mercato della Pallacanestro Cantù che a sole 24 ore dalla conferma di Marteen Leunen  ha ufficializzato anche l’ingaggio del giovane play-guardia classe 1990 Roberto Rullo. Un colpo già anticipato dal direttore sportivo canturino Daniele Della Fiori che sottolinea: «Roberto è un ragazzo in cui crediamo molto, perché è interessante e ha talento. Lo vediamo più guardia che play ma può alternarsi bene nel reparto dei nostri esterni avendo la possibilità di integrarsi

e crescere con gli altri compagni ma senza avere troppa pressione addosso. Probabilmente non ha ancora trovato la consacrazione definitiva, siamo convinti che Cantù possa essere l’ambiente giusto per farlo esplodere. Lui è contento di mettersi in gioco in un ruolo all’inizio non da protagonista ma è consapevole che per lui Cantù è una tappa importante per la sua carriera, un treno che non voleva lasciarsi sfuggire. Per noi è stato un bel colpo: il migliore in rapporto qualità-prezzo che il mercato dei giovani italiani potesse offrire e probabilmente abbiamo realizzato più di quanto sperassimo».
Rullo, esterno di 192 centimetri nato a Lanciano, è cresciuto nel settore giovanile prima della Virtus Siena e poi della Benetton Treviso dove ha esordito in serie A a 16 anni. Poi varie esperienze in Legadue a Imola, Casalpusterlengo quindi a Teramo in A1, poi a Veroli, per arrivare nella stagione scorsa a Capo d’Orlando prima di passare a Pistoia dove ha ottenuto la promozione in A1 da protagonista. Rullo ha anche vestito la maglia delle nazionali giovanili, compresa quella Under 20 agli Europei 2008, 2009 e 2010 sotto la regia di Stefano Sacripanti che lo ha voluto fortemente a Cantù, come conferma Della Fiori: «Rullo ha grande talento offensivo. Pino lo conosce personalmente avendolo allenato con la maglia della nazionale Under 20, ecco perchè riteniamo possa completare in maniera perfetta il nostro reparto degli esterni».
Adesso per 9 decimi la nuova Cantù è fatta.
«Le cose più importanti le abbiamo realizzate, con un budget più ridotto ma con il giusto approccio al mercato. Ora ci fermiamo un pochino, infatti ci manca solo il cambio di Leunen nel numero quattro ma non abbiamo fretta anche perchè il campionato inizierà tardi, il 13 ottobre».

A.P.

Nella foto:
Un’immagine del nuovo ingaggio di Cantù: il play-guardia Rullo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.