Carambola con l’auto e tuffo nel lago. Sono salvi

altSecondo la ricostruzione dei carabinieri avrebbero fatto tutto da soli
Drammatico incidente a Tremezzo: due giovani illesi per miracolo
Una sbandata. L’auto che va a impattare contro il muro di sinistra, poi rimbalza dalla parte opposta contro la ringhiera. La barriera in ferro non riesce a trattenere quel proiettile che la strappa dall’asfalto prima di finire nel lago. A bordo della vettura, due ragazzi giovanissimi di 21 e 25 anni, uno italiano di Malnate (in provincia di Varese) e l’altro bulgaro, camerieri nella zona. Sono riusciti a uscire da soli dalle lamiere della Ford Fiesta raggiungendo la riva a nuoto. Per precauzione sono comunque stati trasportati in ospedale a Menaggio dove sono stati trattenuti sotto osservazione. Le loro condizioni non destano comunque preoccupazione.

 

La paurosa carambola, ben raccontata dalle foto presenti in questa pagina, è avvenuta in piena notte, alle 3.40, all’altezza di Tremezzo. La Ford Fiesta procedeva in direzione nord, quando ha improvvisamente sbandato finendo contro il muro a sinistra della carreggiata. Il rimbalzo, come detto, ha poi portato a scardinare la ringhiera e a finire la corsa nelle acque del Lario. Da quanto è stato ricostruito dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Menaggio, non ci sarebbero altri veicoli coinvolti e i due giovano avrebbero fatto tutto da soli. Compreso mettersi in salvo, tra l’altro. Perché una volta in acqua il 21enne e il 25enne sono riusciti a uscire dall’auto e a raggiungere la riva dove hanno poi chiamato i soccorsi. Oltre ai carabinieri, sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco di Menaggio (intervenuti con due mezzi) e ovviamente gli uomini del 118.
Non è la prima volta che in questo tratto della Regina si verificano incidenti drammatici. Per fortuna questa volta l’esito non è stato mortale.

Mauro Peverelli

Nella foto:
I due ragazzi sono miracolosamente usciti illesi dalla loro auto che è poi stata recuperata dai vigili del fuoco. La ringhiera è stata divelta per circa 20 metri

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.