Casinò di Campione, il 3 agosto nuovo incontro

SUI 210 ESUBERI ALLA CASA DA GIOCO
È stato fissato per il prossimo 3 agosto il nuovo incontro tra sindacati e rappresentati del Casinò di Campione d’Italia sulla crisi della casa da gioco, che ha chiuso il 2011 con un disavanzo di 40 milioni di euro. A rischio sono 210 posti di lavoro su un totale di 567 dipendenti. Giovedì sera le parti si sono confrontate a Villa Saporiti. «L’azienda ha illustrato il piano di ristrutturazione che prevede i 210 esuberi – spiega Orlando Procopi, membro della segreteria della Fisascat Cisl di Como – Noi e tutte le altre sigle sindacali l’abbiamo giudicato irricevibile perché manca un piano di rilancio. Dobbiamo però dare atto all’azienda che nel piano di ristrutturazione qualche spunto positivo c’è e dobbiamo anche riconoscere che il Comune di Campione si è detto disponibile a fare la propria parte. Il nostro obiettivo è salvare i posti di lavoro. Entro il 3 agosto faremo alcune proposte». Una soluzione in tal senso potrebbe essere rappresentata dal ricorso ai contratti di solidarietà.

Marcello Dubini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.